Info miopia



La miopia è il difetto della vista più frequente in tutto il mondo.

Le cifre variano a seconda della nazione e del continente. In Europa le persone affette da miopia rappresentano circa il 45% della popolazione, nei paesi asiatici oltre l’ 80%, in Australia il 25%, in Tibet, invece, appena il 2%.

Negli ultimi decenni la miopia è aumentata in ogni parte del mondo.

Le cause possono essere legate alla maggior presenza di mestieri in cui gli occhi vengono sottoposti ad uno sforzo costante legato all’osservazione da una distanza ravvicinata  come al computer, ma anche all’alimentazione (troppi zuccheri e sale), alla ridotta attività all’aria aperta e anche a fattori genetici.



Da molto tempo siamo in cerca di una cura, ma, nella maggior parte dei casi, senza successo.

Ricercando le cause della crescita dell’occhio, visto che più a lungo cresce l’occhio, maggiore è la miopia,  si è scoperto che è l’acuità visiva periferica ad essere responsabile della crescita dell’occhio e non il acuità visiva centrale. Se, quindi, si modifica la focalizzazione dell'occhio portandola nella regione periferica, dovrebbe risultare possibile fermare, o perlomeno ridurre, la miopia.

Questo dato di fatto è stato confermato anche grazie all’ortocheratologia (vedi sotto Orto-K sul nostro sito web). Negli ultimi anni diversi studi hanno mostrato che, con questo tipo di correzione, è stato possible arrestare o ridurre la miopia in 1/3 dei pazienti.
Ciò significa che, tramite questa misura correttiva, è possibile fermare o diminuire la miopia. 

Bisogna comunque considerare il fatto che questi studi hanno dei tempi lunghi e solo pochi di essi sono stati portati a termine, quindi non esiste ancora una certezza della validità di questa tecnica.
Ciononostante il futuro ci mostrerà se vale la pena applicare questo metodo, eventualmente accompagnato da altri strumenti di correzione come le lenti a contatto progressive morbide o speciali lenti per occhiali per ridurre o arrestare la miopia.

Al momento si è molto prudenti riguardo alla prognosi, ma si dovrebbe tenerla presente per il futuro.



A questo scopo partecipiamo annualmente alle giornate di formazione, molto interessanti, sul tema che si tengono in tutto il mondo, proprio per essere sempre aggiornati sullo stato attuale della ricerca scientifica- questo anche a vostro favore.